i nostri consigli

Benessere intimo e attività sessuale nella donna anziana

Se soltanto pochi decenni fa l’interesse per la sessualità femminile era per lo più circoscritto al solo periodo fertile, oggi, con l’aumento della longevità e la maggiore sensibilità nei confronti della qualità di vita, esso si estende anche alle fasce d’età più avanzate per entrambi i sessi. È stato anche introdotto da due esperti italiani il termine “couplepause” che ha l’ambizione di identificare un nuovo paradigma diagnostico e terapeutico per affrontare i bisogni di salute sessuale della coppia che invecchia nel suo insieme, piuttosto che trattare separatamente un solo componente, uomo o donna che sia, disconnettendolo dal contesto unico che invece forma insieme al suo partner.
A tale scopo sono stati individuati i criteri basilari per un percorso di accompagnamento alla riscoperta del piacere sessuale, mirato a promuovere consapevolezza e accettazione dei cambiamenti corporei e al tempo stesso a vivacizzare e corroborare la relazione di coppia attraverso il dialogo, la condivisione di nuove esperienze nella quotidianità, e l’attenzione reciproca per la salute sotto la guida del medico di fiducia.

La prospettiva al femminile
Per la donna l’ingresso in menopausa è alquanto rapido e talvolta impone uno sforzo di adattamento che viene vissuto con difficoltà: secchezza vaginale, irritazione, prurito, scarsa lubrificazione e dolore ai rapporti sessuali (dispareunia) sono i disturbi più comunemente riportati che, oltre a provocare disagio, si ripercuotono sulla coppia, accompagnandosi a calo dell’autostima, della libido e dell’interesse per la sessualità, fino a un possibile e concreto rifiuto dell’intimità. Per questa ragione, oltre all’importanza di una modalità di approccio congiunta, come quella proposta dalla couplepause, è fondamentale informare la donna su ciò che avviene in menopausa e stimolarla a segnalare senza alcuna reticenza i sintomi, ansie, sensazioni e timori: il fatto stesso di parlarne, infatti, implica una presa di coscienza e predispone alla ricerca di una soluzione.

Mitigare i disturbi della menopausa per sostenere l’attività sessuale
Tipologia e intensità dei disturbi, preferenze e aspettative individuali: sono questi gli elementi che normalmente il ginecologo raccoglie per fornire a ogni donna un consiglio personalizzato su come affrontare con serenità la menopausa. In molti casi la scelta ricade sull’indicazione di rimedi non ormonali piuttosto che su preparati a base di estrogeni per via locale o sistemica, peraltro controindicati in situazioni di rischio come un tumore pregresso o in corso (al seno o a carico dell’apparato riproduttivo). A tale riguardo un componente dimostratosi efficace nel ridurre prurito, bruciore e secchezza con le possibili manifestazioni associate e correlate (per esempio atrofia vaginale, dispareunia) è l’acido ialuronico, disponibile in formulazioni in ovuli e gel, dotato di azione idratante e riepitelizzante. Si tratta di una sostanza naturale presente nel corpo umano, dunque che ben si integra e armonizza con la fisiologia vaginale, in grado di svolgere un’azione protettiva e idratante, contribuendo a contrastare eventuali fattori o fenomeni infiammatori. Per questa ragione l’acido ialuronico è un prezioso alleato per aiutare la donna a riappropriarsi del proprio benessere intimo, premessa essenziale per ritrovare interesse verso il proprio corpo e vivere pienamente e liberamente la sessualità, con inevitabili risvolti favorevoli anche sul partner e sulla relazione di coppia.

 

Bibliografia

• Jannini EA, Nappi RE. Couplepause: A New Paradigm in Treating Sexual Dysfunction During Menopause and Andropause. Sex Med Rev. 2018 Jul;6(3):384-395
• Buzzaccarini G, Marin L, Noventa M et al. Hyaluronic acid in vulvar and vaginal administration: evidence from a literature systematic review. Climateric, 2021 Mar 24;1-12. doi: 10.1080/13697137.2021.1898580.
• Chen J, Geng L, Song X et al. Evaluation of the Efficacy and Safety of Hyaluronic Acid Vaginal Gel to Ease Vaginal Dryness: A Multicenter, Randomized, Controlled, Open‐Label, Parallel‐Group, Clinical Trial J Sex Med 2013 Jun;10(6):1575-84. doi: 10.1111/jsm.12125. Epub 2013 Apr 9.

 

 

Dott. Giovanni Testa  

Responsabile UO. di Ostetricia e Ginecologia

Casa di cura accreditata Città di Aprilia LT

 

ARTICOLI IN EVIDENZA

pre e post-menopausa
pre e post-menopausa

Riconoscere e gestire i quattro principali effetti collaterali della m

Dott.ssa Loredana Zingaro

La menopausa coincide con il termine della fertilità ed è caratterizzata da un’importante...

Leggi di più

i nostri consigli
i nostri consigli

Conoscere e affrontare i disturbi indotti dalla radioterapia

Dott.ssa Rossella Ledda

Nell’ambito della patologia neoplastica femminile, la mammella e l’utero sono le localizzazioni...

Leggi di più

i nostri consigli
i nostri consigli

Benessere intimo e attività sessuale nella donna anziana

Dott. Giovanni Testa

Se soltanto pochi decenni fa l’interesse per la sessualità femminile era per lo più...

Leggi di più